Sabato 24 Marzo 2018: 17° Giornata Mondiale sulla Poesia - La cultura del Sapere
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Tecnico Statale "Aterno-Manthonè" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Sabato 24 Marzo 2018: 17° Giornata Mondiale sulla Poesia

    La cultura del Sapere

    Frequentando il secondo anno di scuola superiore, il programma di Italiano mi ha costretta ad entrare in contatto con la poesia, un genere letterario al quale non mi ero mai interessata. Con questo percorso sono riuscita a comprendere come già dall’età Cortese, Medioevale e così via fino ad oggi, la scrittura impreziosita dalla retorica, da sempre, sia un metodo di espressione sublime.

    Ho letto e analizzato varie poesia famose, come ad esempio: “Tanto gentile e onesta pare di Dante Alighieri”, “Voi ch’ascoltate…”dall’opera  “Francisci Petrarchae Laureati Poetae Rerum Vulgarium Fragmenta”; titoli poetici fatti da significanti e significati diversi che segnano già la linea evolutiva su cui collocare le emozioni e le sensazioni dei due maestri.

    Riprendendo la poesia estremamente oggettiva di Dante, possiamo dire che egli ereditò tanta retorica e mentalità  dalla Sicilia, portando tutto  con sé fino alla Toscana dell’ età Comunale e del “Dolce Stil Novo” .

    Beatrice da sempre sua ispirazione, è “gentile” e “nobile” con le accezioni nuove in senso cortese.

     Francesco Petrarca ammette  una frammentazione dei propri ricordi già dal  titolo stesso dell’opera.

    Il poeta cerca di darci una visione diversa di quella che c’è ai suoi tempi,  esprimendo fino in fondo le sue vanità e le sue emozioni.

    Petrarca  racconta la sua tristezza nell’avere una vita legata a Dio pur essendo innamorato di una donna.

    Lo stile Dantesco, pluri-linguistico  era legato a ciò che di divino lo guidava e  Beatrice era  venuta a “miracol mostrare”, mentre, lo stile Petrarchesco mono-linguistico non è più guidato solamente dal sentimento religioso ma dall’amore provato  per Laura. Si distinse dalla mentalità coeva  e trovò conforto nell’ esprimere passioni  terrene e, consapevole del proprio talento e della fama acquisita,  in uno dei suoi frammenti scrive “Voi ch’ascoltate..”, sapendo per certo che un pubblico lo avrebbe letto.

    Quest’oggi mi sarebbe piaciuto poter essere presente a questa importante giornata a molti non nota. Essendomi oramai appassionata a questo modo di esprimere sé stessi e non solo, ma anche di esternare pensieri in modo tale che la gente sappia e magari, condividere  con altre persone trasmettendo a grandi e piccoli sensazioni ed emozioni che con gli anni sono state messe in secondo piano.

    La lettura e la scrittura sono strumenti confortevoli e in un certo senso privati; non importa chi abbia scritto, letto o chi scriva e legga;  ognuno di noi interpreterà sempre in modo diverso le parole, oggettivizzando  sensazioni intime e segrete.

    La cultura del Sapere è curiosità e amore al tempo stesso e, se coltivata,  nel tempo può portare ad una sensibilità diversa anche nell’affrontare le difficoltà che ci pone la vita.

    di Xena (Xena Di Giorgio)


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi